Humana

Nostro signore di niente

C'è un ampio parcheggio, vuoto, davanti del cimitero. Io e Marco entriamo. Facciamolo oggi, ci siamo detti.

Tra i denti

L'amore esiste il tempo del racconto che facciamo su noi stessi. Il tempo delle relazioni è un tempo finito, che duri una vita o solo pochi attimi; come gli esseri umani, come le storie che inventiamo per esistere.
Gli Inizi esiziali sono stati catalogati negli anni, mi sono stati confidati o li ho visti esistere io in prima persona. A volte l’amore rimane tra i denti. Ma almeno ricorda.

Il pesce fuor d'acqua - Per sempre

"Un getto d’acqua improvviso parte dall’acquario e vedo il pesciolino sul pavimento che sobbalza freneticamente, agitandosi con tutto il corpo e le pinne. Guardo la sua bocca aperta, mi chino per afferrarlo e lo rimetto nell’acqua."

Terzo e ultimo appuntamento con il racconto a puntate di Joseph Santella.

Razza di Mario...

La situazione si faceva ambigua. Perché Mario non era nuovo al sarcasmo, e spesso bisognava conoscerlo, saperne le convinzioni e stare sul pezzo per non rischiare di prenderlo troppo sul serio e caderci con tutte le scarpe. A volte saltava a piè pari due-tre piani logici del discorso, e non era facile seguirlo. 

Martedì

Stamattina mi sono svegliata in riva al mare, avvolta in un telo di spugna, con i capelli impastati di sabbia. C’erano dei bambini che giocavano sulla battigia e, nella direzione opposta, dove la spiaggia risale prima di diventare strada, ho visto il tremolio del calore alzarsi all’orizzonte.

Ossea

L'amore esiste il tempo del racconto che facciamo su noi stessi. Il tempo delle relazioni è un tempo finito, che duri per una vita o solo pochi attimi; come gli esseri umani, come le storie che inventiamo per esistere.
Gli Inizi esiziali sono stati catalogati negli anni, mi sono stati confidati o li ho visti esistere io in prima persona. L’amore spesso pare osso, ma si rivela osteoporosi.

Il pesce fuor d'acqua - La vita

"Una brusca ventata gelida fa aprire il quaderno. I fogli battono l’uno sull’altro e il quaderno si richiude. Il vento avvolge me e la nebbiolina. Sul pavimento si forma un velo bianco che aleggia a pochi centimetri dal pavimento, come una nuvola bianca, piana."

Secondo appuntamento di un racconto in tre parti.

Sonnambuli

Nella vastità di quel terreno sorgeva un unico edificio, privo di finestre, con soltanto una porta. Nessuno oltrepassava quella soglia se non Ofeo. Lì, tra quei muri silenziosi, riposavano i sonnambuli. A ogni crepuscolo, Anna assisteva al lento allontanarsi di suo padre, mentre si dirigeva verso la porta.

La speranza dei sensi

L'amore esiste il tempo del racconto che facciamo su noi stessi. Il tempo delle relazioni è un tempo finito, che duri per una vita o solo pochi attimi; come gli esseri umani, come le storie che inventiamo per esistere.
Gli Inizi esiziali sono stati catalogati negli anni, mi sono stati confidati o li ho visti esistere io in prima persona. Come acerbe paure, rimangono attaccati ai rami nella speranza di cadere in buone mani.

Il pesce fuor d'acqua - Il tocco

"Qualcosa di miracoloso è accaduto, qualcosa che supera ogni emozione che uno possa provare. Lo sconvolgimento, una forma di estasi, mi ha allontanato da me stesso e dal mondo che mi circonda per farmi entrare su una frequenza invisibile, avvertendo il tocco".

Primo appuntamento con un racconto in tre parti.

Delirium

La salvezza poteva forse trovarsi in quella stanza, in cui la perdita dei ricordi non spaventava ma si confrontava con la ricostruzione di una memoria comune, di cui lei stessa era inconsapevolmente un minuscolo tassello?

Ciociaria

L'amore esiste il tempo del racconto che facciamo su noi stessi. Il tempo delle relazioni è un tempo finito, che duri per una vita o solo pochi attimi; come gli esseri umani, come le storie che inventiamo per esistere. Gli Inizi esiziali sono stati catalogati negli anni, mi sono stati confidati o li ho visti esistere io in prima persona. Sono miti, mitologie. Genesi, genealogie.

La piazzetta

È da poco passata la mezzanotte, e per la strada non c’è già più nessuno. Loro hanno fatto diversi giri della piazzetta, in tondo, con lo stereo a palla, i finestrini abbassati nonostante il precoce freddo autunnale, la lucetta dell’abitacolo accesa come a dire eccoci, noi siamo qui.

Scatole

Io sono un mostro, e lo so. Carne marcia, in cancrena, rivestita di pelle pulita, di pelle traslucida. Io non so che senso abbia questa scatola che mi avvolge, che mi contiene. Potrei vivere senza?

Mai Morti #33 - Speciale 2 novembre 2023

I Mai Morti sono i vivi di allora, quello che noi saremo per i vivi di poi. 
Oggi, vivono per noi: Pino Zac, Diego de Sterlich Aliprandi, Kris the Foxx, Dietrich Bonhoeffer, Angelo Sigaro Conti, Guido Nicheli, Liberato, Eve Babitz. Riesumati dalle penne di: Valeria Pica, Alessandro Chiappanuvoli, Domenico Caringella, Benedetta Sonqua Torchia, Cristiano Armati, Gianluca Colloca, Luca Moretti, Dario Morgante.

Mai Morti #31 - Speciale 2 novembre 2019

Ormai vicini al nuovo speciale del prossimo 2 novembre, con quello del 2019 arrivano a conclusione i pezzi collettivi delle passate stagioni.

Da collezione

L'amore esiste il tempo del racconto che facciamo su noi stessi. Il tempo delle relazioni è un tempo finito, che duri per una vita o solo pochi attimi; come gli esseri umani, come le storie che inventiamo per esistere.
Gli Inizi esiziali sono stati catalogati negli anni, mi sono stati confidati o li ho visti esistere io in prima persona. È una raccolta, qualcosa di cui aver cura come farfalle secche.

La congiura

È una storia difficile da credere, mi fa. Vuoi sentirla? E più di ogni altra cosa, tu mi vedi come mi hai sempre visto?

Mai Morti #29 - Speciale 2 novembre 2018

Aspettando il nuovo speciale del prossimo 2 novembre, rilanciamo i pezzi collettivi delle passate stagioni, stavolta tocca al 2018.

Trittico del questuante

Testa bassa. Il viso arrossato dal freddo, i piedi anneriti dallo sporco. Il questuante ascende un passo argilloso, raggiunge il boschetto, lo attraversa, si ritrova a percorrere un sentiero di selvaggina, in alto il sole bianco e inghirlandato nel velo di bruma. Cammina e cammina. Senza indugio. Senza foga. Lungo il fianco della montagna. Tra i rovi.

Mai Morti #27 - Speciale 2 novembre 2016

Aspettando il nuovo speciale del prossimo 2 novembre, rilanciamo i pezzi collettivi delle passate stagioni. 

CrossFit

L'amore esiste il tempo del racconto che facciamo su noi stessi. Il tempo delle relazioni è un tempo finito, che duri per una vita intera o solo per pochi attimi; come gli esseri umani, come le narrazioni: le storie che inventiamo per esistere.
Gli Inizi esiziali sono stati catalogati negli anni, mi sono stati confidati o li ho visti esistere io in prima persona. È un esercizio, la seduzione. Non dovremmo mai perdere l’allenamento. Non si sa mai…

Logica dell'oblio

 

La mente, i pensieri, possono davvero colpire il corpo? Nel qual caso non dovrebbero da qualche parte nascondere elementi di fisico, di materiale?

Una personalità senz'uomo

Asceti in bilico tra l’amen e l’ameno, fazzoletti sospesi nel vuoto della Storia durante una partita a rubabandiera tra Genio e Demenza. Il reale prende a noleggio l’improbabile, e viceversa – in ogni caso nessuno ha mai restituito niente. Anacoreti Bighelloni. Forse c’è un motivo se i plutarchi d’ogni tempo li hanno ignorati, ma a noi non interessa! Fulgidi esempi di bizzarria, tornano a rivolgere i loro insegnamenti agli Adepti del Futuro.

Lo sciamano

Lettere lunghissime che, partendo da presupposti precisi e a volte persino banali, si trasformavano in flussi di coscienza interminabili, con una calligrafia a momenti precisa e chiara e in altri confusa e arruffata ai limiti dello scarabocchio, con parole e frasi che si facevano via via più piccole tanto da diventare illeggibili.

Nowhere, Alabama

 

Raccontare e ascoltare tutte le sere una storia, la stessa storia, senza cambiare mai una parola, un respiro, fino a farla diventare un'invocazione, una liturgia da recitare sottovoce, una preghiera mandata a memoria.

Il ginepro

 

A volte non è necessario essere poeti o pittori per riconoscere quelle strade che sanno di mattino.

Neve rossa

L'amore esiste il tempo del racconto che facciamo su noi stessi. Il tempo delle relazioni è un tempo finito, che duri per una vita intera o solo per pochi attimi; come gli esseri umani, come le narrazioni: le storie che inventiamo per esistere.
Gli Inizi esiziali sono stati catalogati negli anni, mi sono stati confidati o li ho visti esistere io in prima persona. E, certe volte, spacciamo per amore anche la violenza.

Emilio Salgari

Nato da una famiglia di osti, passato alla storia con l’accento sbagliato, Salgari si trovò in vita a costruire portali per il teletrasporto di massa senza riuscire a trarre grandi ricavi dalla sua invenzione.

Auto-cannibalismo cordiale (Teinei Jibungui)

Asceti in bilico tra l’amen e l’ameno, fazzoletti sospesi nel vuoto della Storia durante una partita a rubabandiera tra Genio e Demenza. Il reale prende a noleggio l’improbabile, e viceversa – in ogni caso nessuno ha mai restituito niente. Anacoreti Bighelloni. Forse c’è un motivo se i plutarchi d’ogni tempo li hanno ignorati, ma a noi non interessa! Fulgidi esempi di bizzarria, tornano a rivolgere i loro insegnamenti agli Adepti del Futuro.

Il morbo di Lenin

 

Sembra che il Morbo di Lenin, patologia ancor poco studiata, più che un’infermità mentale sia un modo diverso di affrontare il presente, una maniera differente di vedere le cose, una sorta di lente d’ingrandimento capace di trasformare in possibilità quello che altri ravvedono come un problema.

La fontana

Ritornare al piccolo paese dove siamo nati e cresciuti, incontrare dopo tanto tempo gli amici una volta fraterni, solo per avere conferma che il passato ha sì un significato, però totalmente diverso rispetto al presente.

Fa’!

L'amore esiste il tempo del racconto che facciamo su noi stessi. Il tempo delle relazioni è un tempo finito, che duri per una vita intera o solo per pochi attimi; come gli esseri umani, come le narrazioni: le storie che inventiamo per esistere.
Gli Inizi esiziali sono stati catalogati negli anni, mi sono stati confidati o li ho visti esistere io in prima persona. E ho capito che vogliamo fare l’impossibile, e non facciamo il possibile.

Manina reggi-pene: storia e guida per il collezionista o il semplice amatore

Asceti in bilico tra l’amen e l’ameno, fazzoletti sospesi nel vuoto della Storia durante una partita a rubabandiera tra Genio e Demenza. Il reale prende a noleggio l’improbabile, e viceversa – in ogni caso nessuno ha mai restituito niente. Anacoreti Bighelloni. Forse c’è un motivo se i plutarchi d’ogni tempo li hanno ignorati, ma a noi non interessa! Fulgidi esempi di bizzarria, tornano a rivolgere i loro insegnamenti agli Adepti del Futuro.

Marlboro

L'amore esiste il tempo del racconto che facciamo su noi stessi. Il tempo delle relazioni è un tempo finito, che duri per una vita intera o solo per pochi attimi; come gli esseri umani, come le narrazioni: le storie che inventiamo per esistere.
Gli Inizi esiziali sono stati catalogati negli anni, mi sono stati confidati o li ho visti esistere io in prima persona. Il fumo nuoce gravemente alla salute, soprattutto negli occhi.

Il suonatore di maracas

Il desiderio di uno scoop può cambiare la carriera di un giornalista, o forse è solo una possibilità per mascherare le difficoltà della vita. In ogni caso gli eventi poco a poco iniziano a deragliare trasformando le aspirazioni in delirio.

La (seconda) Grande Muraglia Cinese

Asceti in bilico tra l’amen e l’ameno, fazzoletti sospesi nel vuoto della Storia durante una partita a rubabandiera tra Genio e Demenza. Il reale prende a noleggio l’improbabile, e viceversa – in ogni caso nessuno ha mai restituito niente. Anacoreti Bighelloni. Forse c’è un motivo se i plutarchi d’ogni tempo li hanno ignorati, ma a noi non interessa! Fulgidi esempi di bizzarria, tornano a rivolgere i loro insegnamenti agli Adepti del Futuro.

L'antico gioco delle FAQ

Lorenzo Spirito: capitano di ventura, podestà, soldato valoroso in battaglia, è passato alla storia per essere stato l'uomo che, più di ogni altro, amò la vita, essendo stato, egli stesso, capace di giocarci pur senza mai davvero volerla mettere in pericolo.

La Riviera

 L'amore esiste il tempo del racconto che facciamo su noi stessi. Il tempo delle relazioni è un tempo finito, che duri per una vita intera o solo per pochi attimi; come gli esseri umani, come le narrazioni: le storie che inventiamo per esistere.
Gli Inizi esiziali sono stati catalogati negli anni, mi sono stati confidati o li ho visti esistere io in prima persona. Storie di chi ha occhi troppo grandi rispetto alla propria testa.

La volante rossa

1945: non per tutti la Resistenza è terminata. La storia di Giulio Paggio, Comandante partigiano e capo della Volante Rossa "Martiri Partigiani", con il nome di Tenente Alvaro.

Ideale

L'amore esiste il tempo del racconto che facciamo su noi stessi. Il tempo delle relazioni è un tempo finito, che duri per una vita intera o solo per pochi attimi; come gli esseri umani, come le narrazioni: le storie che inventiamo per esistere.
Gli Inizi esiziali sono stati catalogati negli anni, mi sono stati confidati o li ho visti esistere io in prima persona. Nulla di quanto scritto è autobiografico.

Il talento di Gianni Schumann

 La crescita del pene, seppur fuori età, può definirsi una patologia? Nessuno seppe dargli una parvenza di spiegazione, figuriamoci un rimedio.

 

Solo che qui ci sono i nomi

 Al pari di un sogno, in quegli anni difficili, la storia appariva come un accidente. E quando sogni, non ti fai domande ma accetti quel che ti capita oppure ti svegli e in quel preciso istante nel quale apri gli occhi sei fuori dal sogno, quindi sei morto.

Chiedi chi era Francesco Melosio

Asceti in bilico tra l’amen e l’ameno, fazzoletti sospesi nel vuoto della Storia durante una partita a rubabandiera tra Genio e Demenza. Il reale prende a noleggio l’improbabile, e viceversa – in ogni caso nessuno ha mai restituito niente. Anacoreti Bighelloni. Forse c’è un motivo se i plutarchi d’ogni tempo li hanno ignorati, ma a noi non interessa! Fulgidi esempi di bizzarria, tornano a rivolgere i loro insegnamenti agli Adepti del Futuro

A Walter One

Walter ai rave, alle feste, in radio. Walter che parte, va a suonare in Europa, vuole vedere se quelle città sono più belle di Roma, noi che andiamo con lui, con la sua musica, oltre la Tangenziale Est, fuori dal Grande Raccordo Anulare. Noi siamo Roma. Roma rave mundi.
Il ricordo di Walter One a dieci anni dalla sua scomparsa.

Il traduttore

Nella sua vita, Pepi aveva fatto di tutto per andarsene da Altomolino, eppure non c'era mai riuscito. La monotonia della provincia gli era sempre parsa stretta, sognava la città, le altre nazioni, le lingue straniere, il mondo, ma a parte sporadiche e poco appaganti vacanze la sua esistenza restava legata al paese dove era nato e cresciuto.

Barbarella con Richard Benson

A Barbarella

Ho steso questa città, le sue luci ambigue, umide sotto i tuoi piedi. E tu non hai cercato sepoltura, nessuna lapide, alcuno che raccontasse di te. Di quando ti sei ritirata qui perché la salsedine fa bene all’anima, e io ti nutrivo. Comparivi su quel pianerottolo e cercavo di guardare oltre i veli che indossavi senza cura, oltre la porta blindata.