TerraNullius

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Recensioni e Interviste Interviste Pier Paolo Di Mino vs Caterina Arcangelo (Cooperativa Letteraria)

Pier Paolo Di Mino vs Caterina Arcangelo (Cooperativa Letteraria)

Cos'è “Cooperativa Letteraria”, e quali sono i suoi fini: insomma perché è nata?

"Cooperativa Letteraria" è un'Associazione Culturale ideata da Caterina Arcangelo, Salvatore Sblando e Marco Annicchiarico. “Aggregazione” e “comunità” sono le parole chiave a cui ci siamo ispirati. Cooperativa Letteraria nasce con l’intento di accogliere tutti coloro che condividono la passione per la lettura, offrendo per questo uno spazio comune.

L’obiettivo è di formare, intorno a noi, un numeroso gruppo di lettori, eterogeneo per età e provenienza sociale, ma unito da un legame: l’interesse e la passione per il mondo del libro e della cultura, allo scopo di generare aggregazione e senso di appartenenza.Ridare vita agli spazi culturali, agli incontri umani e ai momenti di socialità è un modo per creare una reale alternativa a quella sorta di alienazione metropolitana che penalizza le fasce più deboli della popolazione. Creare occasioni di incontro, creare spazi di condivisione di valori e idee, promuovere e difendere un modello di convivenza sociale.

 

Chi siete, e come vi siete organizzati?

Caterina Arcangelo: ufficio stampa e organizzazione eventi. Collabora con alcune case editrici come Gaffi Editore e con diversi autori alla promozione dei loro libri. Ha lavorato, in ambito teatrale, alla realizzazione di spettacoli e programmazione di tournèe italiane di alcune compagnie di  danza .   All’interno dell’associazione cura  il rapporto con le case editrici, cura l’aspetto organizzativo  e l’elaborazione dei testi.
Salvatore Sblando: risiede e lavora a Torino in qualità di dipendente della locale azienda di trasporti. Con testi poetici inediti è risultato finalista in concorsi nazionali e internazionali e sue liriche sono pubblicate in antologie. Collaboratore LietoColle fino al 2011, partecipa attivamente a reading e manifestazioni poetiche. La sua opera prima -“Due granelli nella clessidra” (LietoColle, 2009) –   giunta alla seconda edizione – ha ottenuto diversi premi e segnalazioni. Cura un proprio LIT(tle) blog all’indirizzo www.larosainpiu.wordpress.com .  Per l’associazione cura i rapporti con le istituzioni, cura gli aspetti organizzativi e il rapporto con le case editrici.
Marco Annicchiarico: nel 2007 ha curato e prodotto un cd tributo a Vinicio Capossela, chiamando diciotto artisti del panorama indipendente italiano (tra cui Bugo e Federico Sirianni), il cui ricavato è stato devoluto all'Amref. Nel 2009 esce la sua opera prima “e poco più lontano” (LietoColle). Sue liriche sono state pubblicate in diverse antologie e nell’ultimo anno è stato tra i vincitori del Premio Sandro Penna e del Premio Enzo Fani. Scrive recensioni musicali per PopOn, Bravo!, Poetarum Silva e Mucchio Selvaggio e suona nei Pura Follia, gruppo con il quale sta registrando il disco “eVenti ascensionali”. Per l’associazione cura ogni aspetto a livello grafico, è redattore e impaginatore del nostro giornalino on line, si occupa in prevalenza del progetto scuole e cura in egual misura l’aspetto organizzativo degli eventi.


Parlaci delle vostre attività.

Il Programma attuale prevede :
(1) “PROGETTO BABEL - Sulle tracce di una radice comune”;
(2) “Conduzione punto lettura” , un luogo che nasce con l’intento di condividere esperienze, in cui il denominatore comune è la promozione della lettura con la presenza di riviste e libri in consultazione gratuita. Gli editori che intendono aderire al progetto diventano  soci onorari annuali e potrà usufruire degli spazi messi a disposizione da parte della circoscrizione 5  a Cooperativa Letteraria (in via stradella, 192. Torino) per incontri e presentazioni;
(3) “Letture di Traverso: gruppi di letture”, programma annuale che coinvolge, per l’anno 2012,  un certo numero di  autori torinesi. E’ previsto un  incontro mensile in cui interviene l’autore: il gruppo legge il libri e poi ne discute insieme al suo autore. Alcuni degli autori coinvolti sono: Gianluigi Ricuperati,  Ernesto Aloia, Fabio Geda, Enrico Remmert, Demetrio Paolin, , Andrea Bajani. Giorgio Vasta.
(4)  “LABirinti - Festival (- Bando di concorso)” , n laboratorio di sviluppo  progetti che sostiene i talenti emergenti del territorio  che lavorano al loro primo romanzo. E’ un luogo dove diventa possibile far crescere le proprie storie, con la possibilità di ottenere una pubblicazione. Un incontro-evento di due giorni che è insieme presentazione pubblica delle opere sviluppate all’interno di un laboratorio  letterario LABirinti Festival appunto.
(5) “Scuola Intorno” , un progetto basato sull’ascolto e la partecipazione ponendo l’attenzione sui temi dell’informazione, della collaborazione e della solidarietà. Questo percorso educativo userà strumenti diversi con i quali gli studenti verranno coinvolti attivamente, sono previsti: interpretazione di favole, citazioni di Yunus (ideatore del micro credito), interpretazioni di cartine del mondo tramite la visione di fotografie dei contesti più lontani, video e letture specifiche.
Organizziamo,inoltre, incontri con autori, editori, letture recitate e musicate e consulenze editoriali, promuovendo collaborazioni con biblioteche e gruppi di lettura, consultando le novità del momento, partecipando alle presentazioni, convegni, mostre, vernissage e piccoli concerti organizzatrice di mostre ed eventi. In contemporanea a questo ciclo di eventi saranno presenti una serie di mostre/vernissage con un ricambio ciclico di circa due mesi. L’intero programma è di volta in volta presentato su un giornalino on line che si potrà scaricare in formato pdf, dove oltre a presentare il calendario degli eventi, saranno inserite opere e recensioni letterarie e musicali.

“Cooperativa Letteraria” è  sostenuta dalla Commissione Cultura - V Circoscrizione del Comune di Torino.


Infine, il principio di tutto: perché è tanto importante la letteratura? O, se vuoi: cos' è per voi la letteratura.

Ci piace intendere la letteratura come uno spazio di riflessione che comporta l'accettazione e la relativa meditazione sull'individuo. 
In questo senso la critica letteraria puo' essere intesa come messa in discussione della stessa identita' e testimonianza di un vissuto che induce e scaturisce l'interesse per certi temi. La lezione che deriva dalla lettura dei grandi classici o dai quei temi che rappresentano il limite estremo- quali la shoah - inducono a un ripensamento radicale e non spengono l'ardore letterario. E' proprio in questo senso, per noi, che la letteratura mette in discussione la propria identità.
Ma ci rendiamo conto: i motivi per parlare di letteratura sono  tanti e i nostri non sono altro che tentativi vani e non sufficienti a valutare la fondatezza di un punto di vista comune che scateni appunto una meditazione sul contributo sociale che la letteratura può dare. Ma proprio da questa riflessione nasce il titolo completo del nostro progetto che è 'Progetto Babel - sulle tracce di una radice comune'.

Pier Paolo Di Mino

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
 

«Iervolino ha trovato la chiave adatta a tramandare una leggenda»
Malcom Pagani, Il Fatto Quotidiano

«Lorenzo Iervolino con Un giorno triste così felice ci fa viaggiare nei luoghi e nelle idee di un’epoca alimentata da un’energia gioiosa e sovversiva».
Gabriele Santoro, minima&moralia

Follow Me on Pinterest

Audioteque


 

NARRAZIONI DI POPOLO

Editoriali

I mondiali di calcio della FIFA sono alle porte, i cambiamenti ad ogni livello nel paese che li ospita – il Brasile – sono enormi e in alcuni casi catastrofici. Anche i mondiali antirazzisti sono alle porte e li ospiterà proprio l’Italia e in questo caso, l’attesa e la gioia per questo torneo sono un manifesto di solidarietà e integrazione.

Leggi tutto...