TerraNullius

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Editoriali Editoriale Marzo 2012 - Luca Moretti

Editoriale Marzo 2012 - Luca Moretti

Marzo con le pecore. Leggo e sento parlare di letteratura e rete, ancora, sono quindici anni che se ne discute, di social network e immaginifico, di e-book e ipertesto, la nuova abbuffata delle major. Vedo scrittori che girovagano straniti su facebook, mi pregerò di parlarvene nel prossimo numero di Bloodbath, leggo liste di proscrizione, classifiche, la lobby che cerca di imbrigliare il Popolo della rete ma non le riesce, o meglio le riesce difficile: troppo diverso da quello dei salotti buoni, così disomogeneo, delocalizzato, presente e assente in un tempo, asservito e accanito.

MAX PAPESCHI
In realtà uno dei pensieri dominanti di queste settimane è stata la stanchezza, la fatica. Ho pensato a lungo ai miei compagni, all’impegno che infondono quotidianamente per mandare avanti questo “baraccone”, per consegnare ai lettori ogni singolo giorno un contenuto nuovo e di livello. Perché questo impegno ci sottrae a molte altre cose, non solo al pettinarci belli, libro in mano, per fare la foto del profilo di facebook, ma anche alla scrittura stessa, ai nostri romanzi, alle famiglie, alle tasse, alla strada. Proprio per questo inaugureremo a breve una nuova rubrica, "C’eravamo TaNto armati" si intitola e Storia diacronica di una decade è il sottotitolo; per piantare qualche paletto sul decennio appena trascorso, per ricordare da dove veniamo e dove probabilmente stiamo andando.

Nel frattempo continua la mescita transmediale: è andata in onda su Fusoradio la prima puntata de “La Staffetta – i ribelli non esistono”, sono storie di Resistenza, storie di donne, andranno in onda ogni ultimo martedì del mese alle 18:30. La neonata rubrica, insieme a quelle già consolidate da tempo, costituiscono l’arco di volta del primo quotidiano online di letteratura, di quello che TerraNullius sta diventando.

Continua anche il nostro peregrinaggio per la città, domani al Margot con Kohra & Papacalura che hanno deciso di sostenere la nostra rivista con un concerto gratuito, e il 24 marzo a Parma, per tornare, con l’amico Cristiano Armati, a parlare di alcune nostre vecchie conoscenze, nel reading “ACAB, non è un film”.

I Mai Morti, una delle rubriche più seguite su TN diverrà presto un libro per l’editore Dissensi. La raccolta, curata dall’ideatore Marco Lupo e dal sottoscritto, conterrà alcune delle voci migliori che si sono cimentate con gli ormai noti coccodrilli e le illustrazioni inedite realizzate da Veronica Leffe ispirate al testo. Il libro dovrebbe essere fuori a maggio, stay tuned.

Infine torno a pensare all’impegno, alla stanchezza. Non c’è stato tempo neanche per scrivere un manifesto, delle info che possano definire in poche parole quello che facciamo. Anzi, abbiamo deciso, solo stamane, di levare il pulsante “info” dal menu, ché di didascalie il mondo è pieno così come di scribacchini che cercano di descrivere l’immaginazione altrui. Noi non riusciamo a descrivere la nostra, non mischiamo mai marzo con le pecore.
A quello che facciamo, ai nostri racconti, l’ardito compito.

Luca Moretti

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
 

Commenti  

 
0 # Laura 2012-03-01 12:13
A morè, ma stai sempre incazzato? Bravo però : )
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

«Iervolino ha trovato la chiave adatta a tramandare una leggenda»
Malcom Pagani, Il Fatto Quotidiano

«Lorenzo Iervolino con Un giorno triste così felice ci fa viaggiare nei luoghi e nelle idee di un’epoca alimentata da un’energia gioiosa e sovversiva».
Gabriele Santoro, minima&moralia

Follow Me on Pinterest

Audioteque


 

NARRAZIONI DI POPOLO

Editoriali

I mondiali di calcio della FIFA sono alle porte, i cambiamenti ad ogni livello nel paese che li ospita – il Brasile – sono enormi e in alcuni casi catastrofici. Anche i mondiali antirazzisti sono alle porte e li ospiterà proprio l’Italia e in questo caso, l’attesa e la gioia per questo torneo sono un manifesto di solidarietà e integrazione.

Leggi tutto...