TerraNullius

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
TerraNullius

#10 Invisible Cities - Thomas Tozzi

E-mail Stampa PDF

Le persone che passano per le vie non si conoscono. Al vedersi immaginano mille cose uno dell’altro, gli incontri che potrebbero avvenire tra loro, le conversazioni, le sorprese, le carezze, i morsi.  Ma nessuno saluta nessuno, gli sguardi s’incrociano per un secondo e poi si sfuggono, cercano altri sguardi, non si fermano.
Italo Calvino, "Le Città Invisibili", 1972

"Invisible Cities" è un progetto che ha portato l'autore a viaggiare attraverso le maggiori capitali europee. Le città vi sono intese come un mosaico: mondi che si sfiorano ma che non penetrano mai realmente l'uno nell'altro. L’autore scatta prevalentemente in digitale e in questo lavoro la fase di post-produzione ricorda le tecniche usate in camera oscura. La scelta dei neri bucati, in qualche modo, vuole nascondere la città per far emergere i soggetti che la vivono.

 

Editoriale Marzo 2014 - Scrittori Precari: dieci motivi per chiudere

E-mail Stampa PDF

Sarà allora un editoriale diverso. Non i progetti che ci sono in ballo su TerraNullius, i libri cui stiamo lavorando, alcuni di imminente uscita o le nuove rubriche; occorre invece confondere marzo con le pecore. Domani chiuderà “Scrittori Precari”, l’esperienza/blog/reading collettaneo, che per più di cinque anni ha coinvolto persone a noi care e che, d’ora in poi, sullo scambio di messaggi che segue, dato che non ho mai sopportato l’appellativo che s’erano dati, semplificheremo in “I Precari”.

 

Bestiario # 5 Cefalea - illustrazione di Veronica Leffe

E-mail Stampa PDF

Veronica Leffe, illustratrice, nata a Roma nel 1973, negli anni Zero, insieme ai fratelli Di Mino realizza la rivista letteraria R! e la casa editrice La Scimmia. Tra i suoi lavori le illustrazioni per "Storia Aurea", un racconto in versi di Pier Paolo Di Mino (Edilet), e quelle per "Mai Morti" antologia di racconti a cura di Marco Lupo e Luca Moretti (Dissensi Edizioni). Nel 2013 realizza alcune illustrazioni per "RedReading#5 - Ma l'amor mio non muore", spettacolo teatrale di e con Tamara Bartolini e Michele Baronio. Con il collettivo di autori Terranullius Narrazioni Popolari da vita alla rivista Terranullius e organizza il Flep! (festival di letterature popolari).

 

Friedrich Dürrenmatt, l'eterno enigma del colpevole - Luciano Funetta

E-mail Stampa PDF

Chiunque qui dentro cerchi un assassino è pregato di andarsene.
Due poliziotti della omicidi sulle tracce di un maniaco, un assassino di donne, una furia che si nasconde nei boschi, un’indagine che si trasforma in un’ossessione privata. Ci troviamo in Louisiana, non molti anni fa. Ci troviamo davanti agli schermi dei nostri televisori, dei nostri computer, e seguiamo lo svolgersi di quell’indagine. Allo stesso tempo proviamo una strana, torbida affezione per quegli sbirri che portano, ovunque vadano, l'incontrovertibile aura del fallimento.

 

I Ribelli non esistono. Una historia cubana - Lorenzo Iervolino

E-mail Stampa PDF

Ore 05:42 del 16 dicembre 1958.

La luce del giorno sembra non voler arrivare mai. Il Tenente Perez Valencia l’aspetta in piedi, scrutando attraverso la finestra stretta e lunga che affaccia sul piazzale della caserma. L’aria è così umida che di tanto in tanto il vetro si appanna per il sudore che traspira dalla sua fronte, offuscandogli la visuale. In quei momenti crede che il nemico si accorga delle sue difficoltà e avanzi sfuggendo al suo controllo e a quello delle guardie.

 


Pagina 22 di 74

«Iervolino ha trovato la chiave adatta a tramandare una leggenda»
Malcom Pagani, Il Fatto Quotidiano

«Lorenzo Iervolino con Un giorno triste così felice ci fa viaggiare nei luoghi e nelle idee di un’epoca alimentata da un’energia gioiosa e sovversiva».
Gabriele Santoro, minima&moralia

Follow Me on Pinterest

Audioteque


 

NARRAZIONI DI POPOLO

Editoriali

I mondiali di calcio della FIFA sono alle porte, i cambiamenti ad ogni livello nel paese che li ospita – il Brasile – sono enormi e in alcuni casi catastrofici. Anche i mondiali antirazzisti sono alle porte e li ospiterà proprio l’Italia e in questo caso, l’attesa e la gioia per questo torneo sono un manifesto di solidarietà e integrazione.

Leggi tutto...