• .

  • .

  • .

  • .

  • .

  • .

  • .

  • .

Very Crisi, il nuovo album di Kohra & Papacalura è fuori. In anteprima il testo della titletrack e il booklet illustrato da Toni Bruno.

Very Crisi

Quante, ma quante, ma qua’.. Facce tristi ed amare “compà”

Niente soldi da buttare al vento, ‘fanculo i soldi qui si vive a stento.

Domando in giro: “ma che sta succedendo ?”

..la crisi, le torri, un brutto momento.

Quale momento? Ci stiamo invecchiando!

Mutui, rate, colpi di karate, affitto e spese, a fine mese,

non vi preoccupate tutti a pasta e patate.

“Co.co.co.,c.c.c., mò, mò, mò” e la pensione chissà quando la vedrò?

“muoviti picciò, sbrigati picciò!”

Rit.

Very crisi, very crisi, zero sorrisi sopra i nostri visi.

Very crisi, very crisi, non c’è tempo per pensà’ sono tutti busy (x2)

Quante, ma quante, ma qua’.. facce tristi della precarietà.

Qui si vota per il meno peggio ed il più onesto pensa solo al borseggio.

Al primo maggio cosa festeggio? Il primo articolo sarà un miraggio,

gratta e vinci, lotta contro il Lotto un altro picchetto ed il fantacalcio,

forza e coraggio! Se non hai un alloggio, datti allo spaccio, su con la vita, perché sei mogio?

Partiamo si emigra e buon viaggio, è sempre peggio, guerre per il greggio, auto ad idrogeno?

Non c’è commercio, sempre più lercio, sempre più marcio, il gatto mangia il sorcio,

pochi prendon tutto a no

i manco uno spiccio, perciò:

“muoviti picciò, sbrigati picciò!”

Rit.

Nell’aria, disperazione, azzardo nell’aria e non c’è allegria nell’aria e

grido “matri mia” nell’aria, aria, aria.

Aria, “vulissi manciari sulamente”  aria.

Aria, “ci fussi u pani ‘po munnu e ‘pi ti”.

Tutti perdenti, lavori logoranti, stipendi indecenti, salviamo “monumenti”, evadono miliardi.

Spettatori paganti noi, masse silenti noi, non abbiamo sentimenti noi.

E non credi a ciò che senti, strofini gli occhi, metti le lenti, sono tutti più importanti e tu non conti,

rosso o nero? Ma dove punti? Affidati ai tuoi santi, tutti lestofanti, aspettati gli scontri, né condono né indulti, non ci sono sconti!

“muoviti picciò, sbrigati picciò!”

Rit.

Ascolta la titletrack!

f t g